Il Tumore del Pancreas

Il tumore del pancreas si manifesta quando alcune cellule mutate del pancreas per ragioni ancora non completamente chiare cominciano a moltiplicarsi velocemente in maniera anomala fino a creare una massa tumorale. Queste celle oltre a creare una massa di cellule anomale all’interno del pancreas possono anche invadere altre parti del corpo umano producendo come risultato finale delle metastasi.

Il tumore del pancreas progredisce a partire da alcune piccole lesioni non invasive fino alla creazione di lesioni invasive su un arco di tempo variabile. Si pensa che ci vogliano 10 anni in media perché da una mutazione iniziale si passi ad avere una prima forma tumorale e altri 10 anni perché la malattia si manifesti nella sua forma più letale, http://bit.ly/28IdZsn. Questo lasso temporale rappresenta un’opportunità per lo sviluppo di diagnosi precoci che per contrasto non sono facili o agevoli.

Ci sono differenti tipi di tumore del pancreas che si sviluppano in funzione della tipologia delle cellule della componente endocrina ed esocrina tipiche del pancreas.

Tumori Esocrini

I tumori esocrini del pancreas rappresentano circa il 95% dei tumori del pancreas.

Adenocarcinoma pancreatico

Il tumore di gran lunga più diffuso è l’adenocarcinoma che rappresenta l’85-90%  del totale dei tumori pancreatici ed è purtroppo anche quello con una prognosi meno positiva. Tutto ciò avviene nonostante le alterazioni delle cellule da cui parte l’adenocarcinoma, l’epitelio del dotto pancreatico,  rappresentino solo 10% di tutto il tessuto del pancreas. Il 60-70% degli adenocarcinoma è localizzato nella testa del pancreas, il rimanente 40-30% nel corpo-coda. Nel Marzo 2016 è stato pubblicato sulla prestigiosa rivista Nature un articolo: “Genomic analyses identify molecular subtypes of pancreatic cancer“, che ha ulteriormente classificato l’adenocarcinoma in 4 sottotipi di tumore sulla base della sequenziazione del genoma dei campioni di tessuto tumorale di 456 pazienti. La speranza è che questo rappresenti un primo passo verso una cura differenziata  per i differenti tipi di adenocarcinoma pancreatici. Al momento, Gennaio 2017, non ci sono indicazioni in tal senso. 

Carcinoma a cellule acinose

Il carcinoma a cellule acinose del pancreas si origina nelle cellule che producono gli enzimi e  rappresenta il 5% dei tumori del pancreas esocrino. Tale carcinoma causa un eccesso di produzione di alcune molecole degli enzimi digestivi.

Neoplasie papillari mucinose intraduttali, note anche come  IPMN

Le neoplasie papillari mucinose intraduttali sono delle cisti tumorali che crescono nel dotto pancreatico principale o da alcune dotti secondari del dotto. Le neoplasie papillari mucinose intraduttali possono essere benigne ad una prima diagnosi ma esiste un concreto rischio di progressione verso una forma tumorale maligna e può essere un precursore dell’adenocarcinoma. 

Cistoadenocarcinoma

Il cistoadenocarcinoma è una forma rara di tumore cistico maligno. La ciste è piena di un denso chiamato mucino. È simile alla neoplasia papillare mucinosa intraduttale ma si localizza prevalentemente nella coda del pancreas

Tumori Endocrini

Una ristretta parte dei tumori del pancreas, 5%,  nasce nella componente neuroendocrina del pancreas. Possono benigni o maligni ma tendono a crescere più lentamente rispetto ai tumori della componente esocrina. Questi tipo di tumori si sviluppano a partire da una crescita eccessiva delle cellule endocrine del pancreas chiamate cellule islet.

I tumori pancreatici endocrini sono di due tipi:

funzionanti, secernono nel sangue un eccesso di ormoni come l’insulina, il glucagone o la gastrina dando luogo a sintomi gravi come l’ipoglicemia ma tendenzialmente favoriscono una diagnosi relativamente precoce

non funzionanti, non secernono ormoni in quantità sufficiente a dare luogo a sintomi clinici evidenti. Per questo motivo sono spesso diagnosticati non precocemente.

 

Le caratteristiche delle cellule di tutti i tumori

Le cellule del tumore del pancreas al pari delle cellule di tutti gli altri tumori condividono delle caratteristiche peculiari rispetto alle cellule normali del nostro corpo. Queste caratteristiche sono state classificate in un articolo seminale “The Hallmarks of Cancer” pubblicato da due tra i più famosi ricercatori nel settore del cancro, Douglas Hanahan and Robert Weinberg. Le sei caratteristiche sono elencate nella colonna sinistra nella tabella sottostante in linguaggio  medico mentre nella colonna a destra si può trovare una descrizione del concetto più facilmente comprensibile a chi medico non è.

Caratteristiche Cellule Tumorali

 

Il contenuto di questa tabella può aiutare ad avere una comprensione ad alto livello di quelle che succede nel corpo umano quando si sviluppa un processo tumorale e aiuta anche a capire cosa tentano di fare i farmaci chemioterapici o immunoterapici nel tentativo di bloccare la malattia.

Come i tumori solidi metastatizzano

Nel seguente recentissimo e incredibile video, 17 Giugno 2016,  prodotto dal Bart Cancer Institute, Londra, viene illustrato come le cellule tumorali si diffondono nel corpo producendo metastasi in altri organi e i meccanismi biologici che consentono tale diffusone.

[ Il video è inglese ma è possibile attivare i sottotitoli in italiano: cliccare sulla rotellina (Impostazioni),  si aprirà un menù: cliccate su Disattivati, vengono attivati i sottotitoli in inglese, ricliccate su Inglese, si apre un menù con la possibilità di selezionare i sottotitoli in Italiano ]