Questo sito nasce da una dura esperienza personale: padre perso per un tumore al pancreas all’inizio del 1994 e compagna che sta convivendo con i postumi di un tumore al corpo-coda del pancreas asportato nell’Agosto del 2015. Gli ultimi mesi li ho spesi cercando di documentarmi, di capire nel tentativo di aiutare la mia compagna a “decidere” cosa era ed è meglio fare. La fatica di decidere: questa è l’espressione che meglio cattura lo stato d’animo di chi si trova ad affrontare  questo tipo di situazione completamente impreparato indipendentemente da grado di istruzione o status sociale.

Il primo problema con cui ci si confronta è la ricerca di informazioni affidabili: quali sono i centri di eccellenza a cui rivolgersi per una valutazione della malattia? Quali sono le cure di riferimento? Scelgo un oncologo o un chirurgo come riferimento? Esiste qualche lineaguida che mi aiuti a capire e a navigare la situazione in cui mi trovo?  Totalmente assente il Ministero della Sanità se non per informazioni generiche di scarsa utilità, guide in alcuni casi che portano fuori strada, vedi quella del Corriere della Sera per le malattie tumorali dove il tumore del pancreas è messo insieme ad altri tumori dell’apparato gastroenterico. Il web può essere un aiuto o una trappola nella ricerca di informazioni, il problema del filtraggio dei contenuti rimane  come sempre  fondamentale.

Da questo tipo di situazione e considerazioni l’idea di condividere quanto affrontato a partire dal Luglio 2015. Il tutto con il supporto su base volontaria di alcuni amici: Michele Patella, che mi ha aiutato a metter su tutta l’infrastruttura tecnologica e a configurare WordPress,  Alberto Cavazzano, che ha sviluppato il logo: un delfino che si tuffa nell’elica del DNA, e  Yulya Besplemennova che mi ha aiutato nell’editing delle immagini.

Piero Rivizzigno